Sulla Croce

-1, Lugano 18/03/2016 - 29/05/2016

In occasione del Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco per l’anno 2016, la Collezione Giancarlo e Danna Olgiati presenta un allestimento dedicato al simbolo della Croce. Attraverso una selezione di opere che spaziano dall’antico al contemporaneo, la mostra intende indagare la complessità e il mistero del simbolo universale della Croce nell’arte. Documentata fin dall’antichità più remota la Croce è, tra le figure geometriche, il terzo simbolo fondamentale (dopo il cerchio e il quadrato). Nel Cristianesimo ha successivamente assunto diverse raffigurazioni e significati: il Crocefisso, il Cristo, il Verbo, la Seconda Persona della Trinità. Tramite un approccio dichiaratamente laico e, al contempo, rispettoso della dimensione del Sacro, l’esposizione propone opere di artisti che, in diverse epoche, con diverse attitudini filosofico-religiose e differenti linguaggi, hanno affrontato il tema della sofferenza umana.
Le opere selezionate per la mostra – dipinti, fotografie, bassorilievi e sculture – attraversano tutto il ‘900 fino ai giorni nostri, con due preziose presenze radicate in un passato influenzato differentemente dalla dottrina cattolica, quello del primo seicento bolognese e quello ticinese di un secolo più tardi.

Elenco artisti in mostra:

Alberto BURRI (Città di Castello 1915 – Nizza 1995)
Ludovico CARRACCI (Bologna, 1555 – 1619)
Giovanni Antonio Felice ORELLI (Locarno, 1706 – 1776)
Medardo ROSSO (Torino, 1858 – Milano, 1928)
Lucio FONTANA (Rosario di Santa Fé, Argentina, 1899 – Comabbio, 1968)
Marino MARINI (Pistoia, 1901 – Viareggio, 1980)
Jannis KOUNELLIS (Pireo, Atene, 1936)
Roberto CIACCIO (Roma, 1951 – Milano, 2014)
Paloma Varga WEISZ (Mannheim, Germania, 1966)
Adrian PACI (Shkodër, Albania, 1969)