REALPOLITIK. Un progetto fotografico di Luca Santese e Marco P. Valli del collettivo Cesura

BASE Milano 04/06/2019 - 08/06/2019

Dal 4 all’8 giugno, in occasione della Milano PhotoWeek 2019, BASE Milano presenta REALPOLITIK: una grande mostra/installazione composta dai ritratti caricaturali degli attuali politici italiani, tratti dall’omonimo progetto fotografico di Luca Santese e Marco P. Valli del collettivo Cesura, e raffigurati su 68 stendardi di grandi dimensioni.
Sabato 8 giugno, all’interno della mostra, si terrà Realpolitik Masquerade Party: il closing party della Milano PhotoWeek dove il pubblico verrà chiamato a partecipare indossando la maschera di un politico italiano e divenendo così parte stessa dell’installazione.
La mostra REALPOLITIK e l’evento Realpolitik Masquerade Party sono una co-produzione di BASE Milano, Music Innovation Hub e Cesura.
Attraverso una sequenza di ritratti satirici dei principali protagonisti della politica contemporanea, che in mostra si compongono e scompongono a seconda del punto di vista dell’osservatore, il progetto REALPOLITIK invita a riflettere sull’iconografia che la classe politica della cosiddetta “Terza Repubblica” si è auto-attribuita, soprattutto attraverso l’uso meticoloso dei social media.
In un momento storico in cui spesso si attribuisce il successo degli attuali partiti di governo a una loro formidabile capacità di gestione della comunicazione, l’obiettivo di REALPOLITIK è quello di provare a sovvertire i canoni che strutturano le immagini presenti sui profili pubblici di Facebook e Instagram dei personaggi politici e della propaganda politica contemporanea attraverso la creazione di un’iconografia fotografica satirica.
Intento dell’intera operazione di REALPOLITIK – che include i volumi Boys Boys Boys (due edizioni), Popolopopolo, Lega Nord Party, MoVimento Lento – è documentare i fenomeni e gli eventi più significativi che stanno caratterizzando il presente politico del nostro Paese attraverso pubblicazioni indipendenti e mostre fotografiche. REALPOLITIK sovverte l’ordine della comunicazione e dell’informazione, aspira al sabotaggio delle parole d’ordine utilizzate dalla politica italiana contemporanea. Obiettivo degli autori Luca Santese e Marco P. Valli è quello di continuare a produrre una costante documentazione autoriale che non si limiti unicamente a registrare gli eventi, ma che possa offrirne una costante visione critico-satirica.