Orizzonte Nord-Sud
Protagonisti dell’arte europea ai due versanti delle Alpi 1840-1960

Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano 12/09/2015 - 10/01/2016

Dal 12 settembre 2015 al 10 gennaio 2016 il nuovo Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano si inaugura con la mostra “Orizzonte Nord-Sud. Protagonisti dell’arte europea ai due versanti delle Alpi 1840-1960”, un viaggio attraverso le opere dei protagonisti dell’arte a nord del Gottardo e nel “paese dove fioriscono i limoni”: da Böcklin a De Chirico, da Hodler a Wildt, da Anker a Morandi, da Segantini a Medardo Rosso per giungere, attraverso esponenti del dadaismo e futurismo, a due maestri del Novecento come Fontana e Giacometti.
Lugano e il Canton Ticino sono punti di osservazione privilegiati sulla realtà artistica e culturale italiana e svizzera, del meridione e del settentrione d’Europa. La mostra che apre il nuovo Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano sottolinea la peculiarità del luogo in cui esso sorge, mettendo in aperta relazione le culture che qui si sono incontrate o incrociate, evidenziando le affinità, ma anche le differenze nella poetica dei più celebri artisti cresciuti nei contesti culturali e geografici che si estendono oltre i suoi confini nazionali e internazionali.