Don’t shoot the painter
Dipinti dalla UBS Art Collection

Galleria d’Arte Moderna, Milano 17/06/2015 - 04/10/2015

Sarà la pittura la protagonista della grande mostra “Don’t shoot the painter. Dipinti dalla UBS Art Collection”, a cura di Francesco Bonami, che la Galleria d’Arte Moderna e il Comune di Milano con UBS presentano dal 17 giugno al 4 ottobre 2015 nel contesto dei più importanti appuntamenti d’arte di Expo in Città. Una mostra resa possibile grazie alla partnership triennale tra UBS e la GAM di Milano, esempio virtuoso di collaborazione fra pubblico e privato.
Circa 100 dipinti di alcuni dei maggiori artisti internazionali dagli anni ‘60 ad oggi saranno visibili per la prima volta al pubblico italiano nelle splendide sale della GAM, in un’esplorazione sul ruolo della pittura nella contemporaneità. La mostra sarà a ingresso gratuito.
Il titolo, Don’t shoot the painter, è un riferimento ironico alla frase “don’t shoot the pianist” che spesso compare nei saloon dei film western. L’esposizione si propone infatti di sancire il ruolo della pittura come punto di riferimento nell’arte contemporanea per artisti e pubblico: ogni volta che le idee e i linguaggi dell’arte si confondono e rendendo difficile decifrare il significato degli elementi in gioco, la pittura torna sulla scena per riportare l’attenzione su ciò che è facilmente riconoscibile e interpretabile a tutti, esattamente come la musica del pianista nei film western riporta l’ordine nel caos del saloon. In fondo, un dipinto è sempre un dipinto e di fronte a una tela, non importa chi ne sia l’autore, sappiamo di trovarci davanti allo “spazio-archetipo” dell’opera d’arte. E allora, non spariamo al pittore! Ascoltiamo la sua musica…